Sei non sei gay non ti vogliono

Condividi la notizia.-

Ormai in tv non fanno più notizia, fra uno o due anni farà notizia che in tv si sia visto un etero. O mamma mia chi è quello li, dice che le piacciono solo le donne….che schifo.

Non proprio cosi ma ci arriveremo.

Non esiste una trasmissione, un reality o altro che non sia presente un gay, presentatori gay, ospiti gay, concorrenti gay, cantanti gay, attori gay e via via cosi.

Ormai sono una lobby, protetti non si sa da chi, amici di chi non si sa, fatto rimane che non puoi chiamarli con il gergo originale , checca – finocchio – frocio – buco ecc.

Vorrei far capire loro che chimarli con il classico nome non è offenderli, perchè lo sono, lo si vede e loro lo sanno!!

Sarebbe come, facendo un esempio che un gay mi chiamasse etero – donnaiolo – farfallone – distruggi papere – mangia patonza ecc.

Perchè dovrei arrabbiarmi? Lo sono e ne vado fiero. Perchè invece loro ne fanno un dramma? Vuol dire o che non lo sono? Non ci credo o che non ne vadano fieri o che si vergognano.

Se a me dicessero frocio mi arrabbierei non per la parola in se stesso ma perchè non lo sono.

Dovete aiutarmi, perchè uno si deve risentire di una parola che li viene detta se questa è la pura verità, per me è come un complimento, ho visto che sei gay, vedo che non lo nascondi anzi lo evidenzi senza il minimo pudore, e l’Italia dal nord al sud ti chiama ciao bel frocio, ciao bel culattone, cio bel buco. Dov’è l’offesa?

Un appello non fate i martiri, dico ai gay, non dispiacetevi se vi chiamano cosi e la vita, tu sei frocio io etero, quello è un cane e quello è un gatto, non c’è offesa se viene detto con simpatia e non con disprezzo. mi arrabbierei anche io se mi chiamassero o schifoso farfallone!!!

Un consiglio sono amico di tanti gay, i gay veri non gli esisbizionisti tipo i transgender o quelli che si travestono al gay pride, se un telespettatore o ad un concorrente o altro in tv dice frocio o altro non giustiziatelo e non mettetolo subito alla gogna, come diceva il Grande Alberto Sordi nel Vigile al giudice, la parola che al sindaco era sfuggita che assomiglia molto a sbronzo non è offensiva a Roma lo si dice per fare un coplimento.

In Italia ne abbiamo dei problemi lasciate fuori questi non se ne può più.

Hits: 329

2 pensieri riguardo “Sei non sei gay non ti vogliono

  • 19 aprile 2018 in 17:15
    Permalink

    froci non mi piacete, non avete il senso della famiglia, state insieme ad una persona e non disdegnate quello che voi chiamate il sesso gay, corna e bicorna a volonta all Banfi

  • 19 aprile 2018 in 17:18
    Permalink

    Detto bene, e che ca… smettetela non c’è più una trasmissione dove non ci siano finocchi e basta. Dite la vostra

Commenta la notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Copy Paste blocker plugin by jaspreetchahal.org